TRAPANI BATTE CASALE COL BRIVIDO 98-92

7501048

Dopo due sconfitte consecutive torna al successo la Pallacanestro Trapani, che nel turno infrasettimanale supera in casa Casale 98-92. Partita dai due volti per i granata, in pieno controllo per tre quarti di gara con un massimo vantaggio di 23 punti, per poi crollare in avvio di ultimo periodo con un’imbarcata pesante fino al pareggio ospite. Sul più bello però Casale non azzanna la sua preda e Trapani trova il guizzo vincente per portarla a casa

2B Control Trapani – Novipiu Casale Monferrato 98-92 ( 33-23,63-50, 82-66)

2B Control Trapani: Renzi 24, Clarke 26, Mollura 12, Marulli 1, Ayers 21, Pullazi 13

Novipiù Casale Monferrato: Tinsley 12, Musso 16, Valentini 9, Cesana 7, Denegri 12, Matrimoni 13, Pinkins 23

I tagli perfetti di Matrimoni e Denegri fanno subito male alla difesa dei granata, che sanno peró rispondere  dalla lunga distanza con quasi tutto il quintetto iniziale caldissimo da oltre la linea. Quando anche Renzi inizia a sgomitare bene sotto canestro, Trapani scava il primo solco del match e con due triple di Pullazi vola 19-7 al 5′ minuto. Matrimoni e Tinsley provano a contrastare l’eccellente 8/11 dalla distanza dei padroni di casa, ancora a segno con Ayers e Renzi per il 33-23 che chiude il primo quarto.

L’inizio del secondo quarto diventa una gara dal tiro da 3, con Musso e Valentini che sfidano apertamente un monumentale Renzi poco avvezzo al gesto ma invitato per un 5/5 micidiale in 20 minuti. I punti piovono a grappoli e alla sagra della tripla si aggiungono anche Mollura e Clarke, che oltre alla versione classica fanno di piu, incassando anche il fallo per un doppio gioco da 4 punti che porta Trapani verso il massimo vantaggio +21 (60-39) al 17′. Con il 67% dalla lunga (16/24) dopo i primi due diventa oggettivamente complicato per Casale tenere botta, anche se Tinsley e Pinkins sanno far male alla difesa granata rientrando in parte nel finale di quarto e ricucendo lo strappo fino al 63-50 che manda tutti al riposo lungo.

Renzi e Pullazi allargano nuovamente la forbice in avvio di terzo periodo sul 71-51 al 23′ e per Casale tutto diventa più difficile, anche perché le soluzioni in attacco diminuiscono e le idee si annebiano. Il gioco da tre punti di Ayers aggiorna il nuovo massimo vantaggio sul 74-51 al 25′ minuto. Coach Parente attinge a piene mani alla sua panchina, incassando dividendi importanti che lasciano i padroni di casa in acque abbastanza tranquille. Il 6-0 firmato Martinoni e Tinsley rida un po di fiato ai piemontesi, che tornano sotto i 20 punti di margine a poco meno di due minuti dal termine sul 77-59. Trapani non si scompone e in tranquillità chiude il terzo periodo avanti 82-66.

Aumenta la fatica nell’ ultimo periodo e calano inevitabilmente le percentuali al tiro, sopratutto di Trapani, normalizzandosi verso livelli piu umani. I granata rifiatano un po troppo e una doppia tripla di Pinkins apre una breccia verso un pericoloso 10-0 ospite che riapre clamorosamente il match sul 82-76 in meno di 3 minuti, per l’inevitabile time out locale. Un sottomano di Clarke rimette in moto il tabellino dei locali, ma Casale ha innestato la giusta marcia verso la rimonta insperata, sia in attacco che in difesa, e con un gioco da 3 punti di Pinkins rimette davvero tutto in gioco al 35′ sul 85-80. Il canestro diventa la cruna di un ago per Trapani in piena confusione tattica e mentale, garantendo a Martinoni ancora un gioco da 3 punti che stavolta vale il primo pareggio del match a quota 85 a meno di 4 minuti dalla sirena finale. Sull’orlo del precipizio Renzi  poi Ayers riportano Trapani avanti di 4 a 120″ dal termine che induce coach Ferrari all’immediato timeout. Tinsley e Matrimoni non mollano per un ultimo minuto incandescente, dove Casale però non sasferrare mai il colpo del sorpasso. Ancora Ayers e sopratutto Pullazi allungano le mani sul match definitivamente, chiudendo i conti definitivamente dalla lunetta verso il 98-92 finale.

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *