BASKET: L’ORLANDINA FA SUO IL DERBY AMICHEVOLE CONTRO TRAPANI

Daniele-Parente-1-e1512053718858

La 2B Control Trapani, priva di Renzi, perde per 77 a 91 il derby siciliano con l’Orlandina Basket nel 46° Trofeo Sant’Ambrogio di Reggio Calabria.

Parziali: (18-14; 30-40; 50-69; 77-91)

Pallacanestro Trapani: Tartamella, Artioli 3, Miaschi 15, Czumbel 4, Clarke 10, Mollura 4, Marulli 12, Nwohuocha, Ayers 25, Pullazi 4.

Allenatore: Daniele Parente.

Assistenti: Fabrizio Canella e Alex Latini.

Orlandina Basket: Galipò, Bruttini 9, Laganà 9, Parks 20, Mobio 7, Murabito 3, Neri, Mei 7, Triche 15, Bellan ne, Donda 6, Lucarelli15.

Allenatore: Marco Sodini.

Assistente: David Sussi e Matteo Angori.

Arbitri: Scrima, Caputo e Nocera.

Spettatori: 300 circa.

Trapani era partita bene, ma nel corso del match, l’attacco di Capo d’Orlando ha preso il sopravvento decidendo così le sorti della partita. Nell’ultima frazione Trapani prova a rientrare ma l’Orlandina è brava a respingere ogni tentativo. Domani i granata saranno nuovamente in campo (palla a due ore 16,30) per la finale 3/4 posto contro la perdente della semifinale tra Agrigento e Scafati.

1°Quarto: Trapani ha un buon approccio alla gara, prima con Ayers che realizza subito una tripla dall’angolo e poi con il tiro dalla media distanza di Marulli. Capo d’Orlando risponde con le penetrazione di Lucarelli e Parks. La tripla di Lucarelli vale il primo vantaggio orlandino costringendo coach Parente a chiamare time-out (6’ 5-10). Al rientro i granata rispondono con le penetrazioni di Miaschi e Clarke, facendo appellare coach Sodini al minuto di sospensione (7’ 9-10). Alla ripresa, Trapani è ancora protagonista con la bomba del playmaker statunitense Clarke, con il dai e vai tra Nwohuocha e Czumbel e con l’arresto e tiro di Ayers. Nel finale si registrano i liberi di Bruttini, il canestro da sotto di Artioli e l’esordio in prima squadra di Luciano Tartamella. Il primo quarto termina sul 18-14.

2°Quarto: Trapani inizia la frazione con un quintetto piccolo con Artioli e Mollura da lunghi. Si alternano le triple di Mobio, Ayers e Mei, con Capo d’Orlando che pareggia l’incontro (13’ 21-21). La bomba di Lucarelli vale il vantaggio della formazione di Sodini. Mollura è bravo a farsi trovare sotto canestro e realizza grazie all’assist di Czumbel. Nell’altra metà campo Triche mette una tripla ma risponde Ayers, anche lui con una bomba. Mollura al momento della sostituzione viene punito da un fallo tecnico, Capo d’Orlando lo sfrutta e, a metà frazione, si porta avanti (26-29). Ayers pareggia l’incontro nuovamente dalla lunga distanza, ma Parks è bravo ad alzarsi nell’area pitturata. Nel finale Capo d’Orlando allunga e va all’intervallo sul 30-40.

3°Quarto: Dopo l’intervallo lungo Trapani ha un buon approccio con Mollura che va a segno dal mezzangolo, ma Triche è abile a trovare la penetrazione vincente. Trapani si porta sotto con tripla di Miaschi. Bruttini è preciso dalla lunetta ma Ayers realizza due tiri dalla lunga distanza. Capo d’Orlando cerca di allungare nuovamente con la bomba di Lucarelli e coach Parente chiama subito time-out (24’ 41-48). Alla ripresa del gioco, dopo un’ottima circolazione di palla, Capo D’Orlando realizza una bomba con Parks, ma Trapani è brava a trovare Miaschi in contropiede. Capo d’Orlando va a segno con Triche e Mobio e la panchina granata si appella al minuto di sospensione (26’ 43-56). Alla ripresa Bruttini si alza da sotto e Clarke accorcia con tiro dalla lunga distanza. Dopo i canestri di Triche e Parks nuovo time-out al PalaBotteghelle (28’ 46-65). Nel finale del quarto Czumbel e Marulli accorciano le distanze. Punteggio: 50-69.

4°Quarto: Si riprende a giocare con un’ottima precisione dalla lunga distanza: vanno a segno da tre Lucarelli, Pullazi, Ayers, Laganà e Triche. A metà frazione time-out in campo sul 59-82. Si riprende a giocare con la precisione in lunetta di Pullazi. Alla schiacciata in contropiede di Parks segue la tripla di Marulli, ma anche Laganà va a segno dalla lunga distanza. Nel finale Trapani ancora a segno da tre con Marulli e Miaschi. La tripla di Murabito pone fine al match. Termina 77-91.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *