ITALIANO: “FINALMENTE SI PARTE, SIAMO CARICHI E PRONTI”

Italiano-Vincenzo-allenatore-del-Trapani

Dopo tante traversie parte ufficialmente il campionato del Trapani, che domani sera al Provinciale ospita la Reggina. Ecco le parole di Mister Italiano alla sua prima conferenza stampa.

“Finalmente si parte, non vedevamo l’ora. Siamo pronti e carichi per la prima partita ufficiale. Ci sarà un pò di emozione, al debutto è sempre così. L’incognita maggiore saremo noi stessi, perché dobbiamo effettivamente verificare la nostra condizione dopo tante settimane di lavoro. C’è qualche acciaccato, qualcuno non al meglio, vedremo nelle prossime ore quali scelte fare. Di solito servono mesi per dare un’identità alla squadra, io spero di fare più in fretta. Solo felicissimo di avere l’opportunità di poter allenare il Trapani”.

Sulla tradizione positiva del Trapani contro la Reggina e dell’attuale tecnico Italiano: “Speriamo possa proseguire la tradizione del Trapani contro gli amaranto e anche io ho segnato tre volte in carriera agli amaranto”.

“Sulla Reggina abbiamo potuto notare che ha calciatori di ottimo livello per la categoria. Cevoli riesce a dare una buona identità alle sue squadre e gli amaranto hanno calciatori molto pericolosi davanti, dovremo prestare massima attenzione. Giocano con un 4-3-3 propositivo, credo che verranno a giocarsela a viso aperto, alla prima i tatticismi saranno pochi”.

“E’ la prima di campionato e ci sono mille incognite, sia per noi che per gli avversari. La prima partita tante cose non saranno al 100%. Mi auguro che dalla parte del pubblico ci sia tanta pazienza, perché comunque siamo tutti nuovi, dalla squadra, all’allenatore. Credo che qui possiamo toglierci tanta soddisfazioni”.

“Abbiamo lavorato con il 4-3-3, i ragazzi che sono arrivati sono tutti funzionali al tipo di calcio che andremo a proporre. Servirà tempo per oleare tutti gli automatismi. Il nostro obiettivo è giocare bene e arrivare così alla vittoria”.

“Ogni squadra ha dei punti di riferimento, l’abbiamo anche noi. Speriamo poi di fare qualche scelta azzeccata. Ho qualche dubbio in vari ruoli”.

Sui giovani: “Ne abbiamo tanti, molti di loro sono svegli e hanno buone prospettive. Saranno sicuramente pronti quando saranno chiamati in causa”.

Sulla risposta del pubblico: “Siamo felici dei 1600 abbonati che ci hanno accordato la loro fiducia, cercheremo di ripagare il loro entusiasmo. Spero la gente possa uscire dal campo con la voglia di tornare”.

Sul campionato: “Bisogna essere sempre concentrati, il campionato è tosto e difficile, andremo in campi infuocati, sarà difficile ovunque. Secondo me Catanzaro, Casertana, la Juve Stabia hanno vinto e in più il Catania, in attesa di capire come finirà la vicenda oramai nota. In ogni caso, queste quattro sono una spanna sopra le altre”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *