SERIE D: SOLITO PACECO E SOLITA AMAREZZA. L’IGEA VIRTUS PASSA 0-1

FB_IMG_1504452076234

Altro giro e altra sconfitta per il Paceco, costretto ancora una volta a raccogliere un pugno di mosche dopo una buona prestazione. A passare al provinciale stavolta l’Igea Virtus per 0-1

PACECO – IGEA VIRTUS 0-1
PACECO: Noto, Lo Bue (Virgilio 25’st), Yoboua, Terlizzi, Bulades, Marino P., (Giannusa 36’st), Di Peri, Bognanni (Cappilli 46’st), Colace, Terranova, Moceri (Blandina 21’st).
All. Vincenzo Porretto

IGEA VIRTUS: Ingrassia, Fontana, Dall’Oglio, D’Antonio, Gatto (Aveni 19’st sostituito al 33′ da Merkaj), Santamaria, Biondo G., Biondi, Kacorri, Fioretti (Pitarresi 7’st), Kosovan
All. Raffaele Giuseppe

MARCATORI: Kacorri (I) 27’st

NOTE: Ammoniti: Terranova (P) 28’pt, Colace (P) 19’st,
Recupero: 0 primo tempo, 5 minuti il secondo

CALCI D’ANGOLO: 5 Paceco, 4 Igea Virtus

SPETTATORI: 350 circa

Paceco fanalino di coda del torneo e Igea terza forza del campionato, per un match che inizia a buon ritmo per entrambe le formazioni. Paceco subito aggressivo con un paio di accelerazioni di Moceri e Terranova, ma ospiti pero più pericolosi, capaci tra il 10′ e il 13′ di confezionare con Fioretti un colpo di testa e un passaggio filtrante centrale che mettono ansia al giovane portiere Noto, classe 2001, alla sua prima assoluta in serie D. Al 21′ punizione dalla sinistra ospite in area, ma Kosovan appoggia debole di testa al portiere avversario. Azione seguente, punizione rapida del Paceco e Terranova viene a contatto in area con Dall’Oglio, reclamando un penalty che il signor Sili di Viterbo non concede. Paceco volitivo in avanti, ma sempre contrastato dalla fisicità dei messinesi, pronti a ripartite pericolosamente, come al 34′ quando un altro cross in area di D’Antonio da destra trova Kacorri che di testa manda a lato. Gara godibile e finale di tempo tutto del Paceco, che colleziona la sua grande occasione al 43′, quando Dall’Oglio sbaglia il disimpegno in difesa e lancia Moceri da solo ma spara addosso al portiere Ingrassia per la disperazione dei suoi tifosi. Nessun minuto di recupero e squadre al riposo dopo uno 0-0 comunque piacevole.

Ripresa sulla falsariga del primo tempo, con molta dinamicità ma poca reale concretezza in avanti. Mister Porretto inserisci subito il Pitarresi per Fioretti e proprio il neo entrato al 10′ cerca la porta su punizione tirando però oltre la traversa. Al 13′ Paceco pericoloso dalla sinistra, combinazione Colace e Moceri e tiro di quest’ultimo in posizione defilata sull’esterno della rete. Ritmi un po piú blandi e girandola dei cambi in avvio dopo i primi 20 minuti per ridare energia a due squadre che comunque non si risparmiano. Al 27′ la svolta del match. Biondi scappa via da sinistra, mentre al centro dove la difesa pacecota fatica a spazzare, lasciando in piena area un pallone vagante dove si avventa Kaccori che a botta sicura porta in vantaggio i suoi. La reazione del Paceco si concretizza a cavallo del 33′ minuto con una doppia azione pericolosa. Prima Bulades crossa da destra per l’occorrente Colace anticipato ad un passo dalla linea, e dal successivo angolo nasce il colpo di testa nel cuore dell’area di Terranova, che fa la barba al palo alla sinistra di Ingrassia. Altro doppio corner per il Paceco al 40′ per un paio di mischie poco pericolose, che innescano però i contropiedi ospiti, ben racchiusi adesso in difesa e pronti solo alle ripartenza, come quella ancora di Kacorri, che entra in area ma incrocia troppo il suo destro basso che si spegne a lato. 5 minuti di recupero e Igea ancora ancora vicina al roddoppio due volte sempre da sinistra, prima con Merkaj e 1 minuto dopo Biondo, che esaltano le doti del giovane Noto, che tiene in vita i suoi, che propio al 95 hanno l’ultimo colpo di reni per pareggiarla. Angolo, colpo di testa di Bulades e salvataggio di D’Antoni appollaiato sul palo. Paceco sconfitto ma anche sfortunato, costretto a raccogliere l’ennesima amarezza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *