SERIE D: NUOVI ARRIVI IN CASA PACECO

paceco

La Polisportiva Paceco 1976 comunica di aver perfezionato l’ingaggio dell’attaccante classe ’80 Michele Di Piedi, e del centrocampista classe ’84 Hugo Roberto Colace. Entrambi provengono dall’Atlético Dos Arcos, squadra che milita nel campionato portoghese. Arrivano a Paceco a titolo definitivo fino a giugno 2018.

Michele Di Piedi, attaccante classe ’80, cresce nelle giovanili della Fiorentina e inizia la sua carriera in Eccellenza, nel Siracusa, nella stagione 1997/1998. Nel 2000 si trasferisce in Inghilterra, nello Sheffield Wednesday. Dopo aver vestito anche la maglia dell’Odd Grenland e del Bristol Rovers, nella stagione 2004/2005 gioca a Cipro, nell’Apoel. L’anno dopo è in Sicilia, al Gela, in C1. Nella stagione 2006/2007 torna in Inghilterra, questa volta al Doncaster Rovers. Dal 2009 diverse esperienze italiane, per poi approdare nel massimo campionato lituano, al Tauras nel 2011. E’ al Milazzo nel 2012, in Lega Pro Seconda Divisione, al Rende in serie D l’anno successivo ed in Myanmar nel 2014. L’attaccante “giramondo”, veste anche la maglia del Persib, squadra indonesiana nella stagione 2015, e nel 2016 è in Venezuela con la maglia del Metropolitanos. Nell’agosto dello stesso anno è a Gibilterra, al Mons Calpe. Nell’ultima stagione ha giocato in Portogallo nell’Atletico Dos Arcos.

Hugo Colace, centrocampista argentino classe ’84, viene convocato nella Nazionale Argentina under 20 nella stagione 2002/2003, ed è il capitano di giocatori come Mascherano e Tevez. Nella stagione 2006/2007 veste la maglia dell’Estudiantes, passa poi ai Newell’s per approdare al Flamengo nel 2008. Colleziona esperienze in Inghilterra, in Francia, in Paraguay, a Gibilterra ed in Portogallo.

Presidente Salvatore Marino: “Sono molto felice dei due nuovi arrivati. La burocrazia ci ha fatto un po’ penare, ma da oggi i due giocatori sono del Paceco. Erano degli acquisti necessari e sono sicuro che Di Piedi e Colace sono il valore aggiunto che stavamo cercando. Li ho già visti all’opera in allenamento e hanno la giusta motivazione per affrontare questa parte finale di campionato in cui dovremmo dare più del massimo per centrare la salvezza”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *