TRAPANI LOTTA, MA SI ARRENDE A TREVIGLIO 105-97 DOPO UN SUPPLEMENTARE

21586517_1712042495473607_3637936050685945041_o

Seconda sconfitta di fila per la Pallacanestro Trapani, che dopo una dura battaglia si arrende a Treviglio 105-97 dopo un supplementare. Gara dura ricca di alti e bassi, che Trapani riagguanta nel finale, ma all’overtime perde certezze e si concede ai padroni di casa.

Remer Treviglio – Pallacanestro Trapani 105-97 (28-22,47-49, 67-73, 89-89)

Remer Treviglio: Easley 16, Planenzio 5, Marino 10, Mezzanotte 11, Palumbo 21,  Voskuil 26, Dincic 6, Pecchia 10

Pallacanestro Trapani: Ganeto 12, Jefferson 27, Renzi 14, Bossi 14, Perry 10, Spizzichini 7, Mollura 5, Viglianisi 8

Inizio tosto e  carico di punti da entrambi i lati, con le mani bollenti di Voskuil e Marino da un lato e quelle di Jefferson  dall’altro.  Trevilgio subito muso avanti, ma il tecnico di squadra dei locali al minuto 3′ regala il primo vantaggio a Trapani sul 7-8. Nei primi 5 minuti tutto il quintetto  di Treviglio va già a segno per il 13-11 a favore dei lombardi, mentre in casa Trapani Jefferson arriva ben presto a 10. Un buon Mollura insieme a Renzi iniziano a fare densità in area, rispondendo colpo su colpo ai canestri di Mezzanotte ed Easley per il 20-19 a 1 minuto dalla prima sirena. Voskuil è straordinario dalla distanza confezionando 8 dei suoi 11 punti del primo quarto sono nell’ultimo giro d’orologio e scavando di fatto il primo solco del match sul 28-22 di fine primo quarto.

Ganeto, Bossi e Spizzichini  fanno parte del quintetto granata in avvio di 2° quarto che confeziona il parziale di 2-8 che rimettono in corsa Trapani sul 30-30 a meno di 8 minuti dalla seconda sirena. Trapani a zona  e solita sfida dalla distanza tra Jefferson e Voskuil a colpi di triple per il 37-38 al minuto 15  e referto carico di punti per entrambi. Difese allegre e percentuali al tiro mostruose, a cui partecipano Bossi e Ganeto con altre 2 triple, che regalano il massimo vantaggio ospite sul 43-49 ad 1 minuto dal riposo lungo. Easley e i liberi di Planenzio concedono però la giusta spinta ai bergamaschi, che riducono il gap fino al 47-49 che manda tutti negli spogliatoi.

Ancora  Jefferson insieme a Renzi accendono il 3° periodo in avvio, con ottime soluzioni che lanciano Trapani sul 49-56 dopo i primi 2 minuti. I granata sembrano più in palla e attenti in questo frangente e incassano i frutti di un buon giro palla e grande precisione, oltre ad una Treviglio poco lucida che va in crisi. La tripla di Perry al  25′ porta per la prima volta il vantaggio trapanese oltre la doppia cifra sul 51-63. L’antisportivo di Vilgianisi concede una via di rimonta ai padroni di casa, ma lo stesso n.19 granata mette poco dopo la tripla del  55-66 a 3 minuti dal termine. Le rotazioni dei locali aumentano la fisicità sotto canestro e a rimbalzo, con qualche bonus in più per Treviglio, che  con un buon finale di Easley rosicchia punti importanti fino al -6 del 67-73 di fine 3 quarto.

Inizio di ultimo quarto di marca lombarda, che trovano il -3 in meno in pochi secondi grazie a Palumbo e Dincic veri protagonista dei primi minuti. Trapani stecca un paio di possessi e permette ai locali di raggiungere la parità a quota 80 al 35′ minuto per un finale duro ed equilibrato. Ogni palla e ogni rimbalzo diventano pesantissimi e decisivi nei 3 minuti finali, dove Palumbo trova il +1 sul 85-84. Trapani stecca nell’attacco successivo dalla distanza e regala il 2+1 a Pecchia per 88-84 a 2 minuti dal termine. Voskuil non sa chiuderla e Ganeto dall’altro lato regala la bomba per il -1 (88-87), a 1 minuto dal termine.  Altro attacco fallito di Treviglio e palla in mano di Trapani per un nuovo sorpasso granata, ma una brutta scelta di Jefferson porta al fallo di Ganeto e ai due liberi per i padroni di casa, con Palumbo che fa 1 su 2 per 89-87 con 20 secondi sul cronometro.  Trapani va all’ultimo possesso, Jefferson la gioca scarica a Ganeto che con un piede sulla linea manda a bersaglio quello che sembrava il tiro della vittoria, ma invece viene concesso da 2 punti per 89-89 che manda tutti al supplementare.

Dopo un paio di errori è Spizzichini a rompere la parità sul 89-91 dopo 2 minuti, ribaltata dalla bomba di Marino che riporta avanti Treviglio. Spizzichini stavolta sbaglia un comodo tiro e Mezzanotte dall’altro lato ancora da 3  lancia i padroni di casa sul 95-91 a meno di 2 minuti dalla fine. Trapani accusa il colpo, Ducarello chiama time out ma non basta. Jefferson e Renzi  pasticciano mentre Marino piazza un’altra tripla. I granata si sfaldano, finiti nella morsa dei liberi e di qualche errore di troppo, concedendosi agli avversari fino al 105-97 finale

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *